Biografia

William Papaleo è un artista americano che vive e lavora in Italia da più di trent’anni. I suoi lavori sono esposti in musei e gallerie in Europa e negli Stati Uniti d’America. Ha ricevuto diversi premi in concorsi internazionali in Italia e negli USA. Le sue opere sono esposte attualmente alla Wohlfarth Galleries di Washington D.C. e in Massachusetts. Negli ultimi anni ha collaborato con il Royal College of Art di Londra per una serie di workshop internazionali sulla pittura rivolti a studenti universitari europei. Nel 2011, con il patrocinio del Comune di Salerno e in collaborazione con l’Università HDM di Stuttgart, in Germania, ha realizzato il progetto interculturale di immigrazione e integrazione “Asylum Seekers”. A marzo 2015 ha esposto le sue opere al Westchester Italian Cultural Center di New York nella mostra “Identity Horizons & Colors: Campania and the Amalfi Coast” in occasione della quale Fred Gardaphé, docente emerito presso il Queens College/CUNY e al John Calandra Italian American Institute, ha tenuto la conferenza “Italian Identity in the Name of the Father and the Son: Italian Migrations in the Art of Joseph and William Papaleo”. Attraverso alcune letture dei testi di Joseph Papaleo, padre di William, autore di best-seller, vincitore del Guggenheim Fellowship e dell’American Book Award, e candidato al Premio Pulitzer, Gardaphé ha analizzato l’influenza che l’identità amero-italiana ha avuto nello sviluppo dell’arte e della vita di William Papaleo. A giugno 2015 ha esposto i suoi lavori nella collettiva “Rufoli New York” presso il Museo Città Creativa di Ogliara (Salerno).

Ha insegnato arte presso l’Università della California, a Napoli, e il Castle Hill Center for the Arts a Truro, in Massachusetts. Ha studiato con Robert Beverly Hale alla Art Students League di New York e con Henry Hensche alla Cape School of Art in Massachusetts. In Italia, ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e ha lavorato con Antonio Montagna, in una chiesa in Piemonte, adoperando la tecnica dell’affresco.